Mostra – I vestiti dei sogni – La scuola dei costumisti italiani per il cinema- (Foto di Fiumarella)

Questa presentazione richiede JavaScript.

“I vestiti dei sogni. La scuola dei costumisti italiani per il cinema”, è il titolo della mostra inaugurata al Museo di Roma Palazzo Braschi. In esposizione, fino al 22 marzo 2015, oltre 100 abiti originali, decine di bozzetti e una selezione di oggetti per raccontare un secolo di storia del cinema. Una mostra dedicata all’eccellenza italiana, dei costumi, degli artisti e degli artigiani che hanno fatto grande il cinema, italiano e internazionale.

L’esposizione è promossa da Roma Capitale Assessorato alla Cultura, Creatività, Promozione Artistica e Turisimo – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, e realizzata da Cineteca di Bologna ed Equa di Camilla Morabito, con l’organizzazione di Zètema Progetto Cultura.

Un percorso dalle origini ai giorni nostri, dalle dive del muto – quando il cinema italiano, già agli albori, primeggiava nel mondo – a La grande bellezza, capace di ridare al nostro cinema un nuovo Oscar. Ma gli Oscar sono anche quelli del caposcuola Piero Tosi (alla carriera, nel 2013) e Danilo Donati (nel 1969 per Romeo e Giulietta di Zeffirelli e nel 1977 per Il Casanova di Fellini), di Milena Canonero (ben tre, il primo con Stanley Kubrick per Barry Lyndon, poi per Momenti di gloria e in anni recenti per la Marie Antoniette di Sofia Coppola), di Gabriella Pescucci (al lavoro con Martin Scorsese per L’età dell’innocenza).

La mostra è un tributo alla tradizione artigiana italiana, a quella dei disegnatori dei costumi e di chi poi li ha realizzati, case come Tirelli costumi, Annamode, Costumi d’Arte, Devalle, Farani, Maison Gattinoni, The One, Sartoria Cesare Attolini e gli atelier Pieroni, Rocchetti, Pompei.

I vestiti dei sogni è divisa in due parti: il percorso principale che racconta un secolo di scuola italiana e si snoda nelle prime dieci sale, e la collezione permanente in cui i costumi sono collocati in un dialogo ispirato ai dipinti esposti nella collezione di Palazzo Braschi.

All’interno della mostra sono in programma attività didattiche per i ragazzi delle scuole e per gli adulti. In un percorso guidato verranno descritti e svelati, attraverso la storia del cinema italiano e dei suoi costumi, molti degli aspetti e dei meccanismi che sono dietro le quinte e caratterizzano il lavoro degli artisti che hanno confezionato e continuano a dare forma ai nostri sogni.

Museo di Roma – Palazzo Braschi

(Articolo dal sito del Comune di Roma )

-www.comune.roma.it

Jason Statham ( London ) – Francesco Fiumarella

Ultimamente si parla tanto del film “Cinquanta sfumature di grigio”, soprattutto  per le sue scene definite ” sadomaso”  che avrebbero creato scalpore nel pubblico.

Dal mio punto di vista credo che sia uno dei peggiori film della storia del cinema! Banale, senza senso, con dei dialoghi che fanno ridere e una recitazione alquanto vergognosa! Non capisco dove sia lo scalpore! Forse lo sarà per chi non conosce il vero cinema di quel genere o per chi non conosce Lars von Trier, che di recente ci ha stupiti con “Nymphomaniac” facendo una accurata analisi della malattia della ninfomania e non solo, interpretata egregiamente dalla stessa protagonista del film ,Charlotte Gainsbourg.

Comunque sia, per rimanere in tema, ho deciso di riproporre una grandissima scena tratta dal film “LONDON” con un magistrale Jason Statham, Ho voluto rappresentare un suo dialogo dove si evince la vera perversione di molti uomini.

Buona visione!

655339204.movie-London

Toro scatenato ( Finale ) – Robert De Niro – Francesco Fiumarella

Oggi voglio proporvi un grande monologo di Robert De Niro  con la voce di Ferruccio Amendola!  nel film ” Toro Scatenato” sempre di Martin Scorsese. Anche questa mia interpretazione non è stata facile da ricostruire!

Spero vi colpisca come le altre video-interpretazioni.

Vi consiglio di vederlo fino alla fine….

Buona visione!

Toro-scatenato

Joe Pesci ( Quei Bravi Ragazzi) -Francesco Fiumarella

Come non ricordare il grandissimo Joe Pesci e la sua grandissima  interpretazione nel film “Quei Bravi Ragazzi” di Martin Scorsese! Joe Pesci vinse il premio oscar nel 1990 come miglior attore non protagonista!

Ripropongo la stessa scena con la voce del doppiatore Italiano originale! Forse una delle interpretazioni piu’ difficili che ho cercato di ricostuire.

Vi ricordate? Buffo? Ma buffo come?

Per tutti gli appassionati del genere “Gangster” e di Scorsese!

Buona visone!

Quei-bravi-ragazzi-vcdfront