Archivi tag: VIP

I “VIP”-  Francesco Fiumarella

Annunci

Servizio Rai news 24 – Intervista all’autore e promotore del Premio Vincenzo Crocitti ( Francesco Fiumarella)

Servizio Rai news 24 ( Anno 2016): All’interno del servizio una breve intervista a Francesco Fiumarella, Autore e promotore del Premio Internazionale Artistico Cinematografico Vincenzo Crocitti :

 

Francesco Fiumarella: ” Conoscevo Vincenzo, era una persona molto umile e faceva questo lavoro soprattutto per passione, per questo bisogna ricordarlo” .

Link del servizio : 

Festival di Cannes 2015 – red carpet

I presidenti di giuria sono i fratelli Coen e in concorso  per l’Italia ci sono i film di

Garrone, Moretti e Sorrentino

La 68esima edizione del Festival di Cannes è iniziata oggi, mercoledì 13 maggio, e terminerà il 24 maggio. Lo scorso anno la Palma d’oro – il premio per il miglior film in concorso – è stata assegnata a Winter Sleep, del regista turco Nuri Bilge Ceylan. Quest’anno ad assegnare la Palma d’oro e gli altri principali premi del festival è una giuria presieduta dai registi, produttori e sceneggiatori Joel e Ethan Coen. I film in concorso sono 19, di cui cinque francesi e tre diretti dai registi italiani Paolo Sorrentino, Nanni Moretti e Matteo Garrone. Fuori concorso ci sono molti film, presentati in diverse categorie: i più importanti sono Irrational Man di Woody Allen, Mad Max: Fury Road di George Miller e il film d’animazione Il Piccolo Principe, diretto da Mark Osborne. Tra gli attori e le attrici più famose che sono o saranno a Cannes durante il festival ci sono Charlize Theron, Natalie Portman, Naomi Watts, Julianne Moore, Tom Hardy e Matthew McConaughey. Il festival di Cannes – la cui locandina ufficiale celebra quest’anno l’attrice Ingrid Bergman – sarà inaugurato dal film fuori concorso La Tete Haute della regista francese Emmannuelle Bercot, che questa mattina è stato presentato in conferenza stampa.

La giuria del festival di Cannes
Per la prima volta nella storia del festival la giuria è presieduta da due persone: i fratelli Cohen. La giuria è composta da quattro donne e tre uomini. Le donne sono l’attrice spagnola Rossy de Palma, l’attrice e regista francese Sophie Marceau, l’attrice britannica Sienna Miller, e la cantante e compositrice del Mali Rokia Traoré. I tre uomini sono il regista messicano Gulliermo del Toro, il canadese Xavier Dolan – che è regista, sceneggiatore, produttore e attore – e l’attore statunitense Jake Gyllenhaal. Quella di quest’anno è una giuria particolarmente varia, con membri di sette nazionalità e dai “gusti” cinematografici tra loro molto diversi: da Gulliermo del Toro – regista per esempio del colossal Pacific Rim – fino a Rokia Traoré una cantante i cui testi – molti dei quali scritti in lingua malese – sono spesso incentrati sulla condizione delle donne nell’Africa di oggi.

I film in concorso
La giuria del festival di Cannes assegnerà, oltre alla Palma d’Oro, il Gran Premio della giuria (vinto l’anno scorso da Le Meraviglie di Alice Rohrwacher) e i premi per regia, sceneggiatura, miglior attrice, miglior attore e miglior opera prima. Tra i film che potrebbero vincere la Palma d’oro ci sono Louder than Bombs del regista norvegese Joachim Trier; The Lobster, del regista greco Yorgos Lanthimos eUmimachi Diary (Our Little Sister) del regista giapponese Hirokazu Kore-eda. Il primo è un film drammatico, che racconta una storia familiare; il secondo è un film di fantascienza ambientato in un futuro in Cina, i cui single sono considerati dei fuorilegge, il terzo è un film che racconta il viaggio di tre sorelle verso il funerale del padre. In concorso ci saranno – con alcune possibilità di vittoria – anche The See of Trees, diretto da Gus Van Sant e interpretato da Matthew McConaughey, e Carol, un film di Todd Haynes, tratto dall’omonimo romanzo di Patricia Highsmith.

I film italiani
È difficile prevedere i vincitori di Cannes, ovviamente: molti dei film non sono ancora usciti nelle sale, e soprattutto le giurie – che votano dopo discussioni spesso molto lunghe – hanno in passato sorpreso con le loro decisioni. I film in concorso girati da Sorrentino, Garrone e Moretti sembrano però poter avere buone possibilità per la vittoria della Palma d’oro e di altri premi principali. Il film di Matteo Garrone – Il racconto dei racconti – è una co-produzione italiana, francese e britannica ed è l’adattamento di una raccolta di fiabe, Lo cunto de li cunti, scritte quasi quattrocento anni fa: uscirà nelle sale italiane dal 14 maggio. Mia madre, il film di Nanni Moretti – che nel 2001 ha vinto la Palma d’oro con La stanza del figlio e nel 2012 è stato presidente di giuria – è invece nelle sale già da alcune settimane: racconta la crisi di un regista, diviso tra problemi sul set e problemi nella vita privata. A Cannes ci sarà anche Youth – La Giovinezza, film del regista italiano Paolo Sorrentino, girato in lingua inglese. Youth – del cui cast fanno parte Michael Caine, Harvey Keitel, Jane Fonda e Rachel Weisz – uscirà nelle sale il 20 maggio e racconta la vacanza di due anziani amici in un albergo sulle Alpi francesi.

IL POST