OSCAR 2016 – I VINCITORI

Grandissimo Leo! Finalmente! 

Vincitori Oscar 2016: Sono stati assegnati questa notte a Hollywood gli 88esimi Academy Awards
Ecco l’elenco completo dei Premi Oscar 2016

Miglior film
La grande scommessa
Il ponte delle spie
Brooklyn
Mad Max: Fury Road
Sopravvissuto – The Martian
Revenant
Room
Il caso Spotlight – VINCITORE

Miglior regia
Adam McKay – La grande scommessa
George Miller – Mad Max: Fury Road
Alejandro Gonzales Inarritu – Revenant – VINCITORE
Lenny Abrahamson – Room
Tom McCarthy – Il caso Spotlight

Miglior attore protagonista
Bryan Cranston – Trumbo
Matt Damon – Sopravvissuto -The Martian
Leonardo DiCaprio – Revenant – VINCITORE
Michael Fassbender – Steve Jobs
Eddie Redmayne – The Danish Girl

Miglior attrice protagonista
Cate Blanchett – Carol
Brie Larson – Room – VINCITRICE
Jennifer Lawrence – Joy
Charlotte Rampling – 45 anni
Saorsie Ronan – Brooklyn

Miglior attore non protagonista
Christian Bale – La grande scommessa
Tom Hardy – Revenant
Mark Rylance – Il ponte delle spie – VINCITORE
Mark Ruffalo – Spotlight
Sylvester Stallone – Creed

Miglior attrice non protagonista
Jennifer Jason Leigh – The Hateful Eight
Rooney Mara – Carol
Rachel McAdams – Spotlight
Alicia Vikander – The Danish Girl – VINCITRICE
Kate Winslet – Steve Jobs

Miglior sceneggiatura originale
Il ponte delle spie
Ex Machina
Inside Out
Spotlight – VINCITORE
Straight Outta Compton

Miglior sceneggiatura non originale
La grande scommessa – VINCITORE
Brooklyn
Carol
The Martian
Room

Miglior film straniero
El abrazo de la serpiente (Colombia)
Mustang (Francia)
Il figlio di Saul (Ungheria) – VINCITORE
Theeb (Giordania)
A War (Danimarca)

Miglior film d’animazione
Anomalisa
Boy and the World
Inside Out  – VINCITORE
Shaun – vita da pecora
Quando c’era Marnie

Miglior montaggio
La grande scommessa
Mad Max Fury Road – VINCITORE
Revenant
Spotlight
Star Wars: il risveglio della Forza

Miglior scenografia
Il ponte delle spie
The Danish Girl
Mad Max: Fury Road – VINCITORE
Sopravvissuto – The Martian
Revenant

Miglior fotografia
Carol
The Hateful Eight
Mad Max Fury Road
Revenant – VINCITORE
Sicario

Migliori costumi
Carol
Cenerentola
The Danish Girl
Mad Max Fury Road – VINCITORE
Revenant

Miglior trucco e acconciature
Mad Max: Fury Road – VINCITORE
Il centenario che saltò dalla finestra e scomparve
Revenant

Migliori effetti speciali
Ex Machina – VINCITORE
Mad Max: Fury Road
Sopravvissuto – The Martian
Revenant
Star Wars: il risveglio della Forza

Miglior sonoro
Il ponte delle spie
Mad Max: Fury Road – VINCITORE
Sopravvissuto – The Martian
Revenant
Star Wars: il risveglio della Forza

Miglior montaggio sonoro
Mad Max: Fury Road – VINCITORE
Sopravvissuto – The Martian
Revenant
Sicario
Star Wars: il risveglio della Forza

Miglior colonna sonora originale
Il ponte delle spie
Carol
The Hateful Eight – VINCITORE
Sicario
Star Wars: il risveglio della Forza

Miglior canzone
Earned It – 50 sfumature di grigio
Manta Ray – Racing Extinction
Simple Song #3 – Youth
Til It Happens To You – The Hunting Ground
Writing’s On the Wall – Spectre VINCITORE

Miglior documentario
Amy – ViNCITORE
Cartel Land
The Look of Silence
What Happened, Miss Simone?
Winter of Fire: Ukraine’s Fight for Freedom

Miglior corto documentario
Body Team 12
Chan, beyond the Lines
Claude Lanzmann: Spectres of the Shoah
A Girl in the River: The Price of Forgiveness – VINCITORE
Last Day of Freedom

Miglior cortometraggio
Ave Maria
Day One
Everything Will Be OK
Shok
Stutterer – VINCITORE

Miglior cortometraggio d’animazione
Bear Story – VINCITORE
Prologue
Sanjay’s Super Team
We Can’t Live without Cosmos
World of Tomorrow

  • Fonte: http://www.comingsoon.it/

OSCAR 2016 – Pronostico

image

Spotlight : Miglior Film                               Di Caprio:  Miglior Attore                Inarritu:  Miglior Regia               Morricone: Miglior  Colonna Sonora
Brie Larson: Miglior Attice
Stallone:  Miglior Attore non prot.
Kate Winslet : Miglior Attrice non prot.
Inside out:  Miglior film animazione
Film straniero:  Son of Saul

Francesco Fiumarella

Lo chiamavano Jeeg Robot – Da non perdere!

Ieri ho visto questo capolavoro

“Lo chiamavano Jeeg Robot”

Il film, distrugge completamente qualsiasi canone del cinema Italiano,  Mainetti ( regista) ,  dimostra di non aver avuto solo la trovata geniale, ma anche la capacità di scrivere il film fino in fondo e regalarci un pellicola straordinaria, esalta  lo spettatore, lo fa divertire, emozionare e  lo fa ridere genuinamente. Da segnalare anche le splendide interpretazioni di Santamaria e Marinelli che aggiungono qualità al prodotto raggiungendo livelli altissimi di recitazione.

Dal mio punto di vista potrebbe essere il film Italiano dell’anno!

JEEG

Marketing Holocaust – ( Monologo – Eng.Sub ) – Detachment -Francesco Fiumarella

Ciao a tutti! Di recente ho pubblicato un bellissimo monologo tratto dal film

” Detachment”

Anche questa volta  ho deciso di interpretare questo pensiero di vita attraverso un mio video.

Lo considero un  libero pensiero artistico riflessivo su quello che purtroppo ci  viene imposto dalla società.

Spero di trasmettere un messaggio forte, soprattutto a quelle persone che si fanno condizionare dalle apparenze e dalle futilità , soprattutto estetiche.

 Viviamo in una società dove siamo costantemente bombardati da messaggi sbagliati che condizionano la vita di molti di noi.

Buona visione!

Monologo finale “Viva l’Italia” -Michele Placido

Per chi non avesse mai visto il film – “Viva L’italia” , voglio farvi leggere un bellissimo monologo di Michele Placido nei panni di un politico Italiano.

 

Vedete se io sono qua, ho un problema: non riesco più a dire bugie. Però siccome qualcosa da raccontare ce l’ho, se permettete, io lo faccio.

Al ristorante, quando arriva il cameriere col conto, voi ve lo leggete quello che c’è da pagare, oppure no? Voglio dire, preferite scegliere voi quello che dovete mangiare o vi accontentate di quello che vi diamo noi? Perché, se non lo avete ancora capito, qua noi, stiamo a rifà l’inciucio, come con la bicamerale, come col compromesso storico, fatevelo raccontare il compromesso storico, parlo ai giovani qua, dai vostri genitori cos’è stato. E anche in questo momento noi stiamo decidendo cose grosse eh, senza chiedervi il permesso, e voi che fate? State zitti, così. E allora voglio dirvi una cosa: per conservare la vostra identità come cittadini in questo Paese, dovete pretendere di inserire un nuovo articolo nella Costituzione, l’articolo 140, che dice “Tutti i cittadini hanno diritto di conoscere la verità”.

La vedo la faccia tua che mi dice, ma si onorevole ma se la verità non la dite come facciamo a conoscerla? Eh avete ragione, perché io sono quarant’anni che faccio ‘sto lavoro. Beh insomma, la verità, e chi l’ha mai detta? Io mi son sempre aggiustato gli affari miei, assieme a quei galantuomini dei miei colleghi, a quegli ipocriti dei miei avversari, che poi qui da noi, essere furbi è quasi un merito, e la gente ti invidia pure, “Io quello lo voto perché è un paraculo, quello ha capito tutto”, “Si però meglio quello che va con le ragazzine che quello che va coi trans”.

Insomma, si sceglie il meno peggio, ecco, e lo si porta ad esempio come se non ci potesse essere strada migliore, come se ci fosse solo una possibilità. Ma insomma come si fa per esempio a invidiare uno come me che ha parlato sempre di valore, di famiglia e non ha mai rispettato la moglie!

Uno che ha collaborato a costruire un Paese dove ci sono persone che avrebbero diritto a un lavoro, ma sono costrette a trovarlo all’estero questo lavoro. Altre che non ce l’hanno proprio un lavoro, altri giovani che non hanno manco i soldi per andare a cercare un lavoro all’estero e sono sottopagati, sono sfruttati, con il timore di essere licenziati da un momento all’altro, con la paura che non vedranno mai uno straccio di pensione.

Ragazzi, ricordatevi, siete ancora in tempo per cambiare le cose, perché siete proprio voi che state andando a votare. Che è meglio pensare, che credere. È meglio scegliere, facendo sacrifici piuttosto che fregarsene, fare gli indifferenti, credetemi. Perché se ci sono contrasti, significa che ci sono idee, e se le idee sono tante, diverse, allora si, c’è la democrazia. Però attenzione, a noi ci dovete fare pelo e contropelo, prima di darci una poltrona in Parlamento e una pensione a vita, perché in questi anni veramente eh, abbiamo votato gente che ha avuto a che fare con mafia, camorra, ‘ndrangheta, sacra corona unita e compagnia cantando, e qualcuno lo sapeva e l’ha votato!

Beh, adesso s’è deciso da quest’anno che dobbiamo pensarla tutti, più o meno, allo stesso modo, e dobbiamo stare tutti sulla stessa barca. Però io su questa barca non ci voglio salire. Anzi, non ci vogliamo salire. Io non so adesso se questo articolo 140 verrà mai scritto nella Costituzione, ma per quanto mi riguarda il diritto alla verità per me è già in vigore. Lo sto imparando io, lo stanno imparando anche i miei figli. E spero che piano piano lo imparerete anche voi.

Sapete, avrei tante cose da dirvi su come ho gestito questo Paese assieme ai miei colleghi. A tante domande sarei capace di rispondere, però tranquilli, questo non è un comizio, io ho chiuso con questa politica, sono guarito. Quindi mi metto a disposizione della magistratura. Si, Michele Spagnolo sta qua

– Monologo finale “Viva l’Italia” -Michele Placido

Emozione – Toni e Peppe Servillo

Ieri per me è stata una grandissima emozione, aver visto dal vivo il grandissimo Toni Servillo al parco della musica ( Roma ). Lui è il fratello Peppe hanno messo in scena “La parola canta” . Uno spettacolo stupendo e consigliato a tutti. Toni Servillo è “MOSTRUOSO” un Attore straordinario , ma non ho mai avuto dubbi!  Il mio idolo Italiano da sempre! Oltre qualche scatto, vorrei farvi vedere un estratto video di un suo monologo pazzesco! Purtroppo non posso perchè  è vietata la pubblicazione video. Se vi capita non fatevi scappare  il loro spettacolo! Ora andranno a Barcellona!